Nella mattinata del 10 giugno il segretario nazionale del Partito dei Socialdemocratici, Umberto Costi, ha partecipato alla cerimonia tenutasi in Roma a lungotevere Arnaldo da Brescia, per ricordare il rapimento di Giacomo Matteotti. Il compagno Costi ha presenziato anche in rappresentanza della Fondazione “Giuseppe Saragat”.

Tra i partecipanti, anche il compagno Enzo Pirillo, presidente del “Circolo Culturale Giuseppe Saragat – Giacomo Matteotti”, storica sezione socialista di Roma Garbatella, che ha curato in prima persona la difficile organizzazione Il suo impegno rimarchevole ha ricevuto apprezzamento dal segretario nazionale e da tanti altri compagni. Presente anche il professor Alberto Aghemo della Fondazione “Giacomo Matteotti”, con cui il compagno Costi ha avuto un colloquio affettuoso, durante il quale è stato concordato di avere un incontro al più presto. Erano presenti diverse autorità, compresi alcuni parlamentari, nonché numerosi cittadini. Particolarmente calorosa l’accoglienza ricevuta da Enzo Pirillo, da Alberto Aghemo e dal segretario Umberto Costi, che nei giorni scorsi aveva anche reso omaggio alla tomba del martire del socialismo democratico, recandosi proprio a Fratta Polesine. Nel centro in provincia di Rovigo sono sepolti anche i figli di Giacomo Matteotti, i compagni Matteo e Giancarlo, entrambi dirigenti di lungo corso del socialismo democratico e parlamentari della Repubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.